mercoledì 1 luglio 2015

Torta cioccolato e mandorle (morbida, all'acqua, vegana) .E il look estivo del nostro Bemolle!!!!!




Benedizione gaelica

La strada ti venga sempre dinanzi,
e il vento soffi alle tue spalle
e la rugiada bagni l'erba su cui poggi i passi.
E il sorriso brilli sul tuo volto
e il cielo ti copra di benedizioni.
Possa una mano amica tergere le tue lacrime
nel momento del dolore.
possa il Signore Iddiotenerti sul palmo della mano
fino al nostro prossimo incontro.



Torta cioccolato e mandorle all'acqua:
  • Ingredienti:
  • 300 g farina integrale o riso
  • 70 g cioccolato fondente tritato 
  • 85g zucchero di canna
  • 300 ml acqua
  • 80 ml oliooliva
  • una manciata di mandorle
  • 1 busta lievito per dolci
Procedimento, peraltro facilissimo: mettete in una terrina farina, zucchero, stemperate con acqua e olio, aggiungete il cioccolato a pezzi e per ultimo il lievito setacciato.
Versate in uno stampo  con il fondo coperto di carta forno, l'impasto ottenuto ,disponete le mandorle in superficie e cuocete a 180° per 30 minuti.controllate la cottura facendo, come sempre la prova stecchino.
 
E' un periodo di alimentazione consapevole....per scelta delle figlie!!!!Quindi niente dolci con olio di palma, farine integrali a go-go, latte di soia, riso ecc.
Questa torta è molto buona, è piaciuta ai vari assaggiatori, è di facile realizzazione e di sicura riuscita.
Ps .Noi non mangiamo solo consapevole.....io credo che la verità sia sempre nel mezzo e che la cucina classica sia troppo buona per poter essere accantonata!!!!Credo anche che qualche piatto di questo genere possa fare solo bene!!!!
Concludo con qualche foto del nostro amatissimo Bemolle, canetto adottato, che quest' anno abbiamo voluto tosare per la prima volta: a noi sembra proprio bello.....ma siamo di parte!!!!

Buona settimana!!!!!
                                                                    
  

martedì 2 giugno 2015

Crackers ai semi ( ricetta da non perdere ).....e I figli sono un mezzo non un fine!!!!!

I figli sono un mezzo, non un fine.
I figli, per molti rappresentano il successo e la realizzazione della propria vita.
Se non li hai la vita non ha senso;se li hai ti devono obbedire, devono renderti felice e non deluderti;devono diventare bravi.Sono ciechi.I figli sono il dono della vita per me perchè io possa esprimere l'amore che mi porto dentro; sono il mezzo perchè la mia vita si realizzi, perchè io sia fecondo, perchè ci sia un senso alle mie giornate.
Ma sono il mezzo, non il fine.
I figli sono uno stupore da vivere, una meraviglia da contemplare, una scuola di vitada cui imparo la gratuità (dò senza avere aspettative), il distacco ( li amo anche se se ne andranno), l'alterità (sono altri, diversi opposti da me), l'umiltà(mi fanno vederele mie debolezze, le mie fragilità, i miei difetti).
Parole bellissime, di Marco Pedron, che non possono che toccare il cuore....



Ricetta facile e straordinaria, a parer mio, della signora Cattelani, del blog Tempo di cottura....fatti e rifatti più volte, perchè son buonissimi, di quel buono che fa bene!!!!
Crackers ai semi:
Ingredienti:
  • 250 gr semi assortiti: lino, sesamo, girasole, zucca e fiocchi di avena
  • 150gr farina integrale o riso, farro, mais...
  • 150 ml acqua
  • 50 ml olio e.v.o.
  • sale (mezzo cucchiaino)

Procedimento:
mescolate in una terrina i semi assortiti, gli eventuali fiocchi e le farine, in una caraffa versate acqua e olio, impastate tutto insieme e salate.
Dividete l'impasto in due parti, stendetelo tra due fogli di carta forno con il mattarello fino ad ottenere lo spessore dei crackers.
Togliete il foglio che sta sopra, tagliateli a piacere con una rotella da pizza, e senza spostarli adagiateli in una placca da forno e cuocete a 180° forno ventilato, per venti minuti circa comunque fino a che sono dorati e croccanti.
Divideteli e quando sono freddi conservateli in un barattolo chiuso.

Sono buonissimi, di quel buono che fa bene....diventeranno un must anche a casa vostra!!!!

Tante belle cose a tutti!!!!!!


venerdì 1 maggio 2015

Torta salata agli asparagi e asparagi gratinati al forno

Sulla sabbia e sulla pietra
Due amici camminavano nel deserto.Cominciarono a discutere con violenza. Uno diede all'altro uno schiaffo. Questi addolorato scrisse sulla sabbia - Il  mio migliore amico oggi mi ha dato uno schiaffo. Continuarono a camminare e giunsero ad un' oasi dove decisero di fare il bagno in una fossa d'acqua. L'amico schiaffeggiato rischiò di affogare, ma l'altro lo salvò . Scrisse allora su una  pietra: - il mio migliore amico oggi mi ha salvato la vita.Quando qualcuno ci ferisce dobbiamo scriverlo sulla sabbia, dove i venti del perdono possono cancellarlo. Il bene ricevuto incidiamolo invece nella pietra, dove nessun vento possa cancellarlo. Impara a scrivere le tue ferite nella sabbia e ad incidere le tue gioie nella pietra.
Anonimo


Il mondo della cucina mi attrae sempre molto, mi piace visitare, se pur silenziosamente i vostri blog, mi piacciono le ricette in televisione, ma la mia cucina è molto essenziale, come queste due ricettine, di stagione.

Torta salata agli asparagi :
Ingredienti :
pasta brisè
asparagi verdi
robiola
grana grattuggiato
1 uovo, sale,  pepe , olio evo

Procedimento : disponete la pasta brisè con la sua carta forno in uno stampo, bucherellate il fondo con una forchetta, coprite con la robiola ,aggiungete gli asparagi, che avrete lavato, dopo averli privati della parte finale più dura,  e tagliati a pezzetti,  e cotti per una decina di minuti in una padella antiaderente con olio evo, sale pepe e poca acqua. Controllate comunque assaggiando il grado di cottura desiderato. Completate con l'uovo sbattuto con una forchetta insieme a poco sale e grana grattuggiato.
Passate in forno già caldo a 180° per 35 minuti circa, finchè sarà bella dorata.
 







Asparagi gratinati


Ricetta molto facile e molto buona, un mazzo di asparagi verdi mi aspettava in frigorifero da qualche giorno, pregandomi di essere utilizzati!!!!!
Questa volta lasciamo interi gli asparagi, tagliamo la parte più dura del gambo  due, tre centimetri circa,  li laviamo sotto l'acqua corrente e li mettiamo a lessare in acqua bollente salata per 10 minuti circa.
Scoliamo con delicatezza e li mettiamo in una teglia da forno , condiamo con fiocchetti di burro, o usiamo il più salutare olio evo e completiamo con grana grattuggiato. passiamo in forno, già caldo a 180° per 15 minuti circa.Facili ma tanto buoni.
 
P.s. Gli asparagi andrebbero lessati in una pentola alta legati e con l'acqua fino a due centimetri dalle punte, questo per i puristi, ma vi assicuro che vengono buoni lo stesso.....
Buon mese di maggio a tutti!!!!!

giovedì 12 febbraio 2015

Frittelle di carnevale (con mele)

 
Giovedì grasso.....bisogna friggere!!!!La ricetta di frittelle di casa mia, è quella col semolino, già presente sul blog, la trovate a lato. Ma mi piace sperimentare e questa volta ho fatto le frittelle con le mele, buone che ve lo dico a fare.....per chi volesse provarle, questa è la ricetta.
  • Frittelle con mele
  • Ingredienti
  • 200g farina 00
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 1 uovo ,latte q.b.
  • 1/2 bustina lievito per dolci
  • 1 mela a pezzetti
  • uvetta e pinoli
  • aromi a piacere (io ho usato marsala e succo d'arancia)
  • olio di arachidi
  • zucchero a velo e semolato
  • un pizzico di sale
Sbattiamo l'uovo con lo zucchero, uniamo la farina setacciata con il lievito, gli aromi, un pizzico di sale, latte quanto basta per ottenere un impasto, omogeneo,  di consistenza media , completiamo con l'uvetta, precedentemente ammollata, i pinoli e la mela a pezzetti.
Friggiamo a cucchiaiate in olio a temperaturatura media, facciamo scolare su carta assorbente e cospargiamo di zucchero a velo o le passiamo nello zucchero semolato, (io li ho usati entrambi).

Buon carnevale a tutti!!!!

mercoledì 28 gennaio 2015

Torta al cacao (con farina integrale).....Morbidaaaaaaaaa (senza burro, olio e uova)

 
Dopo i bagordi di Natale, anche se il nostro vecchio medico di famiglia diceva che non si ingrassa da Natale a S.Stefano ma da S. Stefano a Natale.......E prima dei dolci del carnevale, una torta, cioccolatosa, morbida e buonissima pur con farina integrale e senza uova, burro, ed olio!!!! Ricetta di Giovanna, penso trovata in rete, ma non chiedo di più, perchè ai figli è sempre meglio fare poche domande!!!!

Torta al cacao
  • Ingredienti:
  • 200 g farina integrale (o 150 far .integrale e 50 farina di riso)
  • 100g zucchero di canna
  • 300 ml latte vaccino o di soia o di riso
  • 1 bustina lievitoper dolci
  • 50 g cacao amaro
  • gocce cioccolato
Procedimento: setacciate in una terrina farina e cacao, aggiungete lo zucchero di canna, versate il latte amalgamando con una frusta, unite le gocce di cioccolato ed il lievito anch'esso setacciato.Versate il composto in uno stampo da forno diametro 24 cm con il fondo ricoperto da carta forno. Cuocete a 180° per 30 minuti circa, vale sempre la prova stecchino.
Note: buonissima, nonostante sia senza grassi...le gocce di cioccolato sono facoltative, noi le abbiamo aggiunte per non farci mancare nulla!!!!!!!

La prossima volta....FRITTELLE!!!!!!!!!!

domenica 19 ottobre 2014

A volte ritornano.......Sformato di patate e zucchine

 
Dopo la pasta fredda di Giovanna, ricetta di maggio.....torno  con un piatto che mi ha salvato tante cene durante questa estate atipica, anche da noi sole e caldo si son fatti molto desiderare....Ma prima è doveroso ringraziarvi delle visite, davvero tante, al punto da farmi pensare che gradiate più la mia assenza, della mia presenza!!!!!!E non sono mancati i miei passaggi sui vostri blog, se pur silenziosi, questo mondo mi appassiona ancora molto!

Sformato di patate e zucchine:

Ingredienti:
  • patate
  • zucchine
  • mozzarella (io uso bufala)
  • grana grattuggiato
  • pane grattuggiato
  • olio e.v.o.sale
Procedimento: sbucciamo le patate le laviamo e le tagliamo a fette di circa 3/4 mm, laviamo e spuntiamo le zucchine, le tagliamo a fette in lunghezza,le sbollentiamo brevemente e separatamente in acqua bollente salata. Una volta scolate le disponiamo a strati alternati su uno stampo da forno con poco olio sul fondo,completando con la mozzarella a dadini, pane e grana grattuggiato e un filino di olio.
facciamo cuocere in forno a 200°per 30 m circa, finchè è ben gratinato.
Note: è un piatto saporito, che io ho fatto anche stasera, va bene anche per gli amici vegetariani....
A presto!!!!!!! 

mercoledì 21 maggio 2014

Pasta fredda buonissima ( ricetta vegana di Giovanna)

 
"......Non pensiamo quasi mai al presente e all'istante che stiamo vivendo, ma sempre a quello che vivremo. In questo modo siamo sempre impegnati a vivere il futuro e mai a vivere il presente."
B. Pascale


Dopo la lunga parentesi pasquale.....dovuta alla sindrome da pigrizia cronica.....una ricetta fresca e vegana  che mia figlia Giovanna ha fatto e io ho copiato perchè mi è piaciuta molto, vediamo come si fa :
                                                         
                                                                    Ingredienti:
  • 320 g farfalle integrali
  • seitan ( 1 panetto)
  • tofu (1 panetto)
  • 1 vasetto mais e piselli
  • pomodorini datterini
  • olio e.v.o.
  • sale

Si cuoce la pasta, si scola al dente e si raffredda sotto l'acqua, si versa in una terrina, si condisce con i pomodorini lavati e tagliati a metà, il tofu tagliato a cubetti, il seitan tagliato a pezzetti e saltato in padella con poco olio, mais e piselli scolati e sciacquati e un bel giro di olio extra vergine d'oliva, ci starebbe senz'altro bene del basilico fresco.....Un piatto fresco e buonissimo, c'è sempre da imparare anche dai nostri giovani....
( e viceversa)!!!!!
E speriamo che il sole ci scaldi il cuore!!!!!!!