sabato 28 luglio 2012

Se ( Kipling) New York cheese cake (un dolce stracciato)

Ancora una poesia bellissima, dedicata ai nostri figli, perchè noi a loro auguriamo tutto il bene del mondo, e per il cuore di una madre...sarebbe ancora poco!!  

SE... 
Se riesci a conservare il controllo quando tutti
Intorno a te lo perdono e te ne fanno una colpa;
Se riesci ad aver fiducia in te quando tutti
Ne dubitano, ma anche a tener conto del dubbio;
Se riesci ad aspettare e non stancarti di aspettare,
O se mentono a tuo riguardo, a non ricambiare in menzogne,
O se ti odiano, a non lasciarti prendere dall'odio,
E tuttavia a non sembrare troppo buono e a non parlare troppo saggio;
 
Se riesci a sognare e a non fare del sogno il tuo padrone; 
Se riesci a pensare e a non fare del pensiero il tuo scopo; 
Se riesci a far fronte al Trionfo e alla Rovina  
E trattare allo stesso modo quei due impostori;  
 Se riesci a sopportare di udire la verità che hai detto
Distorta da furfanti per ingannare gli sciocchi
O a contemplare le cose cui hai dedicato la vita, infrante,
E piegarti a ricostruirle con strumenti logori;
Se riesci a fare un mucchio di tutte le tue vincite
E rischiarle in un colpo solo a testa e croce,
E perdere e ricominciare di nuovo dal principio
E non dire una parola sulla perdita;
Se riesci a costringere cuore, tendini e nervi
A servire al tuo scopo quando sono da tempo sfiniti,
E a tener duro quando in te non resta altro
Tranne la Volontà che dice loro: "Tieni duro!".
Se riesci a parlare con la folla e a conservare la tua virtù,
E a camminare con i Re senza perdere il contatto con la gente,
Se non riesce a ferirti il nemico né l'amico più caro,
Se tutti contano per te, ma nessuno troppo;
Se riesci a occupare il minuto inesorabile
Dando valore a ogni minuto che passa,
Tua è la Terra e tutto ciò che è in essa,
E - quel che è di più - sei un Uomo, figlio mio!


Mia figlia è andata a una festa e al ritorno mi ha detto :" mamma, c'era un dolce..stracciato" Oh, che peccato, ho detto io, chi è che ha stracciato il dolce?!!! Ma mamma, vuol dire buonissimo! Chiedo scusa, ma il linguaggio giovani, è un po' fuori dalle mie corde. Comunque accertato che il dolce stracciato era il New York cheese cake, ho fatto una ricerca in rete e mi sono messa all'opera, questa è la mia versione, vediamo cosa serve:


  • Ingredienti: 250 g biscotti ( Digestive)
  • 100g burro
  • 500 g ricotta
  • 250g Philadelphia yo
  • 100 panna fresca
  • 2 uova 
  • 100 zucchero
  • marmellata frutti di bosco
  • succo di limone, un pizzico di sale
Procedimento : Tritate nel mixer i biscotti, fate sciogliere il burro, amalgamate il tutto e rivestite il fondo e le pareti di uno stampo, diametro 24, foderato con carta forno , bagnata e strizzata. Riponete in frigo per un'oretta. Nel frattempo preparate la crema, mescolando in una ciotola, ricotta, uova, Philadelphia, zucchero, succo di mezzo limone, la panna fresca , ottenuto un composto liscio, versate sulla base di biscotti e burro e fate cuocere in forno a 180° per 30 minuti,  poi abbassate a 160° per altri 30/ 40 minuti, se colora troppo copritelo con alluminio. 
Una volta cotto lasciatelo nel forno spento e leggermente aperto per altri 30 minuti. Quando è raffreddato, passatelo in un piatto da portata e copritelo in superficie con la marmellata di frutti di bosco ammorbidita sul fuoco  con poca acqua.Che dire...E' UN DOLCE STRACCIATO!!! La prossima volta, la versione fredda, senza cottura...
 

32 commenti:

  1. Splendido! Il mio dolce preferito accompagnato da queste belle parole.. Grazie :)
    Un saluto

    RispondiElimina
  2. il dolce è mooolto stracciato, lo mangerei subito ma aspetto la versione fredda, calcola che sto sotto aria condizionata da stamattina, allora a presto, Lina

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia
    Un dolce veramente goloso accompagnato da una splendida poesia!!!!!!!!
    Complimenti

    RispondiElimina
  4. Una poesia molto bella accompagna un dolce golosissimo. Complimenti,ciao.

    RispondiElimina
  5. Amo leggere le poesie!
    E amo mangiare queste delizie!

    RispondiElimina
  6. E stracciato sia!!!!!Buonissima la cheeseake.
    Molto bella la poesia .E' vero noi mamma vorremmo il
    meglio per i nostri figli.
    Un bacio a voi e una buona domenica!!!!

    RispondiElimina
  7. sono sicura che anche la tua versione sarà piaciuta.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  8. L'ho fatta 1 sola volta in vita mia.. perchè è una bella botta di vita!! Ottima la vostra.. baci cara buona domenica :-)

    RispondiElimina
  9. Carino questo post!terò presente il dolce stracciato!Buona domenica!Rosetta

    RispondiElimina
  10. mio dio io adooooro la cheesecake e mi esce anche buoa ! me l hai proprio fatta desiderare ma son a dietissima questi gg !
    ciao !

    RispondiElimina
  11. che bella poesia, ma soprattutto goloso questo cheesecake! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  12. Eh mia cara, per dirla col linguaggio giovanile: "siamo antiche!". Anch'io, ormai, capisco poco e niente dello slang dei ragazzi, mentre capisco benissimo la bontà del tuo cheese cake! :-)
    Un bacio

    RispondiElimina
  13. Che meraviglia la poesia che hai messo. Bella, davvero bella, profonda, giusta e VERA. Anche mio figlio usa questo termine e anche io ci ho messo parecchio a capire che si riferisce a qualcosa di positivo. Che bontà questo dolce, sono quelli che mi piacciono tanto. A presto Paola

    RispondiElimina
  14. amo questo dolce...è buonissimo....ciao cara

    RispondiElimina
  15. meravigliosooooo metti sopra il caffè che passo

    RispondiElimina
  16. Non lo conosco neanche io il termine stracciato!!!!
    Certo che questa cheesecake dice mangiami, mangiami!!!
    Un bacione care

    RispondiElimina
  17. Il cheesecake è buonissimo...sempre...almeno per me.

    RispondiElimina
  18. buonissima ........ a un aspetto davvero invitante ...... complimenti anche per la poesia e piacere di conoscerti .... grazie per essere passata da me ...da oggi ti seguo anch'io ...ciao un bacio

    RispondiElimina
  19. Ma questa cheesecake è stracciatissima! mi sa che c'ho una età anche io perchè non avevo capito all'inizio :-DDD La poesia di Kipling è un valore aggiunto. Buona domenica e buona cucina a rileggerci presto <3

    RispondiElimina
  20. che forte...stracciato...mai sentito prima ;)
    eh si, i giovani hanno un linguaggio tutto loro e mi fanno sempre tanta allegria.
    buonissima questa cheesecake, la devo provare, ma prima aspetto quella senza cottura
    un bacione e bone vacanze a Jesolo

    RispondiElimina
  21. Complimenti per il tuo sito, davvero interessante! da oggi ti seguo, se ti va, passa a trovarmi anche tu

    RispondiElimina
  22. stracciato... mmm, interessante! buone vacanze baciotti

    RispondiElimina
  23. meravigliosa e fresca l'adoro

    RispondiElimina
  24. Se di kipling è una poesia splendida, da rileggersi ogni tanto!
    E il tuo New York cheese cake ... golosissimo!!!
    Aspetto anche la versione senza cottura!!! Mi ha incuriosito! Bacio

    RispondiElimina
  25. Questa poesia di Kipling è splendida, la rileggo sempre con piacere e ogni volta mi fa riflettere. Golosissima la cheese cake. Baci, buona giornata

    RispondiElimina
  26. Dì quello che vuoi, mi piacciono immensamente tutti e due ... poesia e dolce !
    Mentre mi gusto il primo, mordicchio il secondo mmmmhhhhh
    Grazie !

    Mandi

    RispondiElimina
  27. Bella poesia e dolce da leccarsi i baffi...buon weekend

    RispondiElimina
  28. Meravigliosa questa poesia e la cheesecake golosissima! Complimenti! Grazie mille per la visita e per esservi aggiunte ai lettori fissi, l'ho fatto volentieri anche io e da oggi vi seguirò, il blog è bello e ricco di ricette golose ed interessanti :) Anche io ho fatto una cheesecake che tra poco posterò, la mia prima cheesecake, però è senza cottura :) Un abbraccio e buone vacanze!

    RispondiElimina
  29. Ciao, bellissima poesia che si legge tutta di un fiato.....e che si accompagna benissimo alla golosa cheesecake!!!
    Adesso aspetto la versione senza cottura!!!
    Baci

    RispondiElimina
  30. buona domenica,credo che siete in ferie..no?

    RispondiElimina
  31. Complimenti innanzi tutto per il blog, davvero delizioso: mi sono unita ai vostri lettori fissi, così da non perdermi le vostre prossime realizzazioni!
    Non conoscevo il New York cheese cake, ma quello che avete preparato voi è davvero allettante!
    Grazie e buon inizio di settimana!

    RispondiElimina